Un nuovo approccio per l’educazione pre-scolare in Palestina

Ramallah, 13 Dicembre 2018 – Il nuovo progetto Partnership for a new Approach to Early Childhood Education (P.A.C.E.) è stato lanciato stamattina nella sede del Museo Nazionale intitolato alla memoria del poeta palestinese Mahmoud Darwish. La conferenza si è tenuta alla presenza del Ministro dell’Educazione palestinese, Sua Eccellenza Dr. Sabri Saidam, del Direttore Generale del Dipartimento Generale dell’Educazione del Ministero dell’Educazione Palestinese, Yousef Odeh, del Rappresentante dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) a Gerusalemme Dott. Marco Giallonardi e del Segretario Generale del Segretariato degli Istituti Educativi Cristiani in Palestina, Padre Iyad Twal.

Il progetto P.A.C.E., finanziato da AICS, ha una durata di 3 anni ed è implementato in collaborazione con i seguenti partner:

  • Il Ministero dell’Educazione Palestinese;
  • Il Patriarcato Latino di Gerusalemme;
  • Il Patriarcato Greco Ortodosso di Gerusalemme;
  • Il Patriarcato Greco Cattolico di Gerusalemme;
  • L’associazione culture Ibd’aa, del campo profughi palestinese Dehisheh nel Governatorato di Betlemme;
  • La Municipalità di Reggio Emilia- Istituzione Scuole-Nidi di Infanzia;
  • La Fondazione Reggio Children - Il Centro Internazionale Loris Malaguzzi;
  • Reggio Children S.r.l.;
  • L’università di Al Quds (Gerusalemme).

Attraverso P.A.C.E., RTM si pone l’obiettivo specifico di accrescere la qualità, l’accessibilità e la sostenibilità del sistema dei servizi educativi della prima infanzia in Cisgiordania stimolando il partenariato pubblico-privato. Tale obiettivo, è pensato per essere realizzato attraverso le seguenti azioni di intervento:

  • accrescere le competenze professionali del personale ministeriale e universitario in campo pedagogico e di gestione dei servizi educativi per la prima infanzia. Accrescere inoltre le competenze del personale di n.60 scuole d’infanzia pubbliche e private in materia di progettazione della didattica, degli ambienti e della partecipazione delle famiglie;
  • assicurare l’accesso a servizi educativi per la prima infanzia a bambini e famiglie residenti in aree emarginate della Cisgiordania attraverso l’apertura di n.30 nuove classi prescolari pubbliche e l’ampliamento e/o riorganizzazione dei locali di n.15 scuole d’infanzia private già esistenti;
  • avviare un Centro pilota di Riuso Creativo dei materiali di scarto a gestione mista (pubblico-privata) a Betlemme, in grado di rifornire le scuole del Governatorato e promuovere una cultura della valorizzazione e ricerca della materia in Cisgiordania.

In termini generali e nella complessità della sua durata triennale, P.A.C.E. coinvolgerà 45 differenti realtà pre-scolari localizzate in 11 Governatorati e Direttorati della Cisgiordania. Un intervento di tale ampiezza permetterà l’inclusione di attori e istituzioni espressioni di realtà pubbliche e private impegnate nello sforzo di garantire uno dei diritti fondamentali del bambino: l’accesso ad una istruzione della prima infanzia di qualità.

Fare clic per aprire una mappa più grande

Posted in .